SIAMO APERTI ANCHE AD AGOSTO - PER INFORMAZIONI NUMERO VERDE 800.132.893

FAQ


PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DELL'ETILOMETRO

L’etilometro consente di misurare la concentrazione di alcol nel sangue attraverso l’analisi dell’aria espirata dai polmoni, in quanto una parte dell’alcol presente nel sangue comincia ad essere eliminato tramite quest’ultima.

La quota di alcol eliminato in questo modo è direttamente proporzionale alla percentuale di alcol presente nel sangue e quindi l’analisi dell’aria alveolare espirata può fornire la valutazione precisa del tasso alcolico.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DEL MONOUSO

I sali contenuti nell’etilometro monouso reagiscono con l’alcol espirato, il cambiamento di colore ne indica il quantitativo.

Nel modello per neopatentati FreeDrive Zero il cambiamento di colore è più evidente, in quanto il test è più sensibile ed i sali reagiscono con quantitativi minimi di alcol.

Nel modello FreeDrive e FreeDrive1 il cambiamento di colore è graduale in base alla concentrazione di alcol rilevata ed è possibile verificare il superamento del limite di legge tramite l’indicatore.

L’ETILOMETRO MONOUSO HA UNA SCADENZA?

Si, gli etilometri monouso solitamente hanno una durata di 2 anni a partire dalla data di produzione.

È quindi sempre consigliabile controllare la data ed il lotto di produzione.

ETILOMETRI MONOUSO E CERTIFICAZIONI

In Italia non esiste una certificazione specifica per i monouso. Fanno eccezione gli etilometri dove è applicato il CE, che sono equiparati ad un prodotto IVD diagnostico in vitro: sono utilizzabili solo da personale medico e la loro vendita al privato è vietata.

QUANTO SONO ATTENDIBILI GLI ETILOMETRI?

Un etilometro è attendibile se usato correttamente ed in considerazione dei vari fattori che possono influenzare il test; tutti gli etilometri in commercio servono solo per avere un’indicazione del proprio stato alcolemico.

Copyright © 2018 Unius Srl - Webagency Informinds

Privacy Policy - Cookie Policy